23/02/19

La bella pensata

La proposta di legge è semplice come lo sono coloro che hanno avuto la bella pensata! Non si tratta di mandare in galera i corrotti o di far funzionare, per esempio, la sanità pubblica. Il problema che i cosi vogliono risolvere è ben più grave e mi chiedo come sia possibile che nessuno l'abbia pensato prima.

Il principio guida che ha ispirato i cosi è "prima gli italiani". Quindi hanno pensato che dobbiamo ascoltare più musica italiana. Con la loro proposta di legge ed al fine di raggiungere lo scopo, vogliono obbligare le radio nazionali a trasmettere una canzone italiana, su tre canzoni trasmesse. Il patriottismo declinato in musica.

Ma questo è solo l'inizio. Sempre guidati dal patriottico "prima gli italiani", in un prossimo futuro i cosi si occuperanno di incentivare la nostra ristorazione. Tutti coloro che frequentano ristoranti non italiani, dimostrando quindi scarso patriottismo, saranno obbligati ad ordinare una pietanza della cucina italiana, su tre ordinate.

Alcuni esempi: se si va al ristorante giapponese si potranno ordinare due piatti tra sushi o sashimi e una pasta con il pesto alla genovese. Se invece si decide di cenare al ristorante cinese, si potranno ordinare involtini primavera, nuvole di drago e orecchiette alle cime di rapa. Se si preferisce il ristorante greco, nessun problema: si può ordinare la moussaka, come dolce la baklava e come piatto italiano, baccalà alla vicentina.

Ora arriverà sicuramente qualche simpatizzante dei cosi a ricordarmi che dal 1994 in Francia hanno la legge Toubon, la quale obbliga le radio francesi a trasmettere musica nazionale, per una quota pari almeno al 40 per cento della musica trasmessa.

Io invece ricordo che nella Corea del Nord c'è uno che ha istituito tanti bei campi di rieducazione, destinati a quei coreani che non si conformano al pensiero dello stesso! Che facciamo, li istituiamo anche da noi?

N.B. 1: aver definito i cosi dei "semplici", non è un complimento.
N.B. 2: li chiamo "cosi", perché provo il voltastomaco a chiamarli per quello che sono.

8 commenti:

  1. Una canzone italiana su tre, italiana e basta si?
    Tipo, una canzone su tre dei 99posse ai cosi va bene?

    Ajajajajjj
    Miopi e ottusi 'sti cosi.
    Poverini.

    RispondiElimina
  2. La proposta viene da uno che fino a poco tempo fa era direttore di radio padania. Il che è tutto dire.

    RispondiElimina
  3. quando incominceranno a tradurre le prole straniaere in italiano, saremo ritornati al 1930

    RispondiElimina
  4. Simpaticissimo ed anche educato per averli chiamati "cosi". Io propendo per il mitico ciazetadueo al posto del cevello. Siamo particolarmente similari nei pensieri. Tra l'altro qualcuno sul mio fb ha ricordato che gli stessi 7 anni fa volevano "vendere la Sardegna per risanare il debito italiano" ed ora sono stati votati. Boh. Ciao, Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna...interessante notare come la sparata di uno(noto per essere folkloristico) diventa una cosa di tutti.
      Purtroppo quando non si sa dove guardare in casa propria si spara a caso in giro!

      Idea delle percentuali già sentita.
      Forse sarebbe meglio fare altro, anche se onestamente in questi gg vorrei non sentire alcune canzoni italiane.

      Elimina
  5. Quando ho letto questa cosaccia non ci volevo credere Carlo! Ma poi si torna con i piedi per terra, e torna in mente il ventennio in cui il non italico non era tollerato. Una delle tante risorgenze molto pericolose! Ma come dice Alberto, va considerato amaramente da chi arriva questa proposta! Volendo vedere la cosa da un altro punto di vista più goliardico, viene in mente una possibile sequenza, per esempio Dire Straits, Pink Floyd, Gigi D'Alessio, Genesis, Zeppelin, Al Bano e Romina...ma se fosse così già con le straniere saremmo a posto...pensa invece se nelle liste abbiamo Alvaro Soler con la sua cintura che ce le ha fracassate, e altri simili, e fra gli italiani il nutrito gruppo degilippesco...vabbè......

    RispondiElimina
  6. Siamo in presenza di desrtificazione dei cervelli, io davvero non so quasi più che dire

    RispondiElimina
  7. xpisp(Stefano)13/03/19, 10:39

    Mi fa sorridere come proposta, come mi hanno fatto sorridere diverse proposte di governi precedenti.
    Quello che mi dispiace è il continuo cercare un appiglio per attaccare, e il silenzio sulle cose positive che i vari governi fanno.
    Personalmente ho trovato più orrido l'allargamento dell'importazione di prodotti agricoli Tunisini(senza richiedere le stesse garanzie chieste in Europa) con il voto di appartenenti della sinistra in Europa.
    Ma quella notizia ebbe poca eco e nessuno l'associò al fatto che per sopravvivere molti produttori di pomodori sfruttano immigrati clandestini(ecco chi li vuole) o al fatto che tanti prodotti vanno al macero perchè costa di più la raccolta che il guadagno che portano.
    Ma guardiamo le canzoni!

    RispondiElimina

Non fare commenti come "Anonimo". Vai su Nome/URL ed inserisci il tuo nickname nel campo "nome". Se non hai un blog/sito lascia vuoto il campo URL.