11/06/13

Ci fa o c'è?

E' un periodaccio e la frequenza con cui posto qualche riflessione ne è la riprova. Ogni tanto passo da qualcuno e lascio un commento anche se, solitamente, mi limito a leggere. Anche i fatti della nostra politica, tempo permettendo, li seguo e con la dovuta attenzione. Di fatti, per la verità, ne stanno accadendo parecchi e tutti preoccupanti. Il Paese sembra se ne stia accorgendo e, per ora, si rifiuta di andare a votare. Pare che, sempre per ora, la sfiducia nei politici ed il sentimento di protesta che alberga in molti, si limiti a questo. Il condizionale è d'obbligo.