14/11/17

Malati gravi

Ricordo ancora quando, agli inizi degli anni '90, una serie di inchieste giudiziarie diedero il via allo scandalo chiamato "Tangentopoli", caratterizzato da un intricato, diffuso e consolidato sistema di illeciti che aveva come protagonisti noti politici, imprenditori e altre oscure figure che ruotavano intorno a questi due mondi. Le inchieste condotte dalle varie Procure italiane furono definite con il termine "Mani pulite". I Magistrati di "Mani pulite" ebbero il sostegno della parte onesta della nostra società la quale, forse ingenuamente, credeva fosse iniziato un generale repulisti della parte disonesta del Paese che avrebbe consentito, in futuro, di avere una nuova e soprattutto onesta classe politica. Oggi stiamo vivendo quel futuro immaginato e possiamo affermare, senza timore di essere smentiti, che mai speranza fu più ingannevole (continua a leggere su Operaincerta)

09/11/17

67 e contenti

Il problema non sono "loro" che stanno fottendo il nostro presente, spostando di anno in anno l'uscita dal mondo del lavoro. Il problema non sono "loro" che stanno fottendo il nostro futuro, quando dovremo vivere con una pensione da fame. Il problema, quello vero, è che sono riusciti a convincere "i fottuti" che essere fottuti è necessario, inevitabile. E ci sono riusciti perché hanno iniziato tanti anni fa sussurrando, smentendo, promettendo, minacciando, allarmando.

26/10/17

Annunciazione

E' con vero rammarico che annuncio la chiusura del blog del nostro giovane ed illuminato ex premier Matteo, da me umilmente recensito in questo post di gennaio. Ciò che lo stesso (o chi per lui) pubblicava, autentiche minchiate renziane, era una vera miniera di divertimento, utile per trascorrere del tempo in modo spassoso, soprattutto se si era affranti da qualche problema o assaliti da depressione.

23/10/17

Pecunia non olet

E così il 57% dei veneti e il 39% dei lombardi ha partecipato alla consultazione referendaria tenuta, nel fine settimana, nelle rispettive regioni. Cosa ci dovrebbe insegnare quanto accaduto? Io credo poche ma semplici cose. La prima, i veneti sembrerebbero più sprovveduti dei lombardi (oggi mi sento buono e non li definisco altrimenti).

18/10/17

Un altro sapore

Lo annunciai in questo post che stavo realizzando il mio primo orto casalingo. E se allora, eravamo gli inizi di agosto, mi limitavo a cogliere fichi e mandorle dagli alberelli che ho in giardino, oggi raccolgo buonissimi kaki, rossi melograni e, finalmente, le prime insalate prodotte nell'orto.