05/06/11

4 decisi SI

Il 12 giugno potremo decidere di andare al mare, di partire per le vacanze oppure di non recarci al seggio a votare, come vorrebbero "loro"! Possiamo farlo! Chi ce lo impedirebbe? Noi stessi, credo, se abbiamo ancora una dignità da difendere! Dignità, quel sentimento che ci consente di considerare importante il nostro valore morale, la nostra onorabilità e ritenere necessario tutelare entrambe, salvaguardandole e difendendole. Princìpi a cui molti, credo, hanno rinunciato in cambio di un... tozzo di pane!

Io andrò a votare, e come! Andrò per votare SI contro le centrali nucleari nel nostro Paese. Lo farò, per rispondere alla presunzione di quel giovane rappresentante dei "Giovani del PDL" che nella puntata di Annozero del 2 giugno, pur di difendere il suo "capo" e legittimare ad ogni costo le scelte del Governo di centrodestra, ha avuto il vergognoso ardire di citare la sciagura del Vajont, per affermare che nel nostro Paese la più grande catastrofe è stata causata da una "centrale convenzionale" idroelettrica e che, quindi, gli allarmismi degli antinuclearisti sono fuori luogo!
Giovane presuntuoso e fazioso, perché non voglio pensare che sia oltremodo ignorante da non essersi documentato, prima di pronunciare tale mostruosità, sulle "vere" cause della sciagura del Vajont. Un disastro provocato dall'uomo, dagli interessi economici che c'erano dietro la costruzione di quella diga e dalle vergognose complicità delle Amministrazioni locali che nulla fecero per impedire che quella diga fosse costruita nel posto più sbagliato in cui potesse essere realizzata una centrale idroelettrica. Sono convinto che, fortunatamente, non tutti i giovani sono come quel ridicolo "rappresentante".
Andrò per votare SI contro il "legittimo impedimento" e l'arroganza di una classe politica che è ben rappresentata in un Governo che vorrebbe farci vivere in un Paese dove non tutti i cittadini sono uguali dinanzi alla legge ma, come sempre più accade, in una Nazione dove convivono cittadini di serie "A" e sudditi di serie "B".
Voterò, infine, con due netti SI contro la privatizzazione dell'acqua... e chi non lo fa, non potrà lamentarsi se poi, un giorno, dovrà pagare anche l'aria che respira. 4 SI, netti e senza alcun dubbio perché dobbiamo decidere se essere sudditi oppure "individui" pensanti che hanno un orgoglio da difendere, stima per se stessi ed un futuro cui aspirare!

23 commenti:

  1. ciao Carlo,
    ottimo apporto, il tuo, di frasi e filmati per responsabilizzare gli indecisi e gli indifferenti. E' mia sensazione che gli italiani, davanti alla serietà e all'importanza dei Referendum, sapranno finalmente farsi rispettare.
    Buona settimana. robi

    RispondiElimina
  2. Presente...domenica i miei quattro SI ci sono...spero nel senso civico degli italiani!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Naturalmente non solo voterò sì,personalmente,ma cercherò di condividere con altri questa importantissima decisione di manifestare liberamente la propria decisione.
    Buon inizio di settimana!
    Corinina

    RispondiElimina
  4. Ciao Carlo
    davvero allucinante tirare fuori il Vajont in questa maniera, questo è uno degli esempi che dovrebbero far capire cosa sono quelle persone.
    un saluto

    RispondiElimina
  5. @@@ PER CIPRALEX @@@

    Ciao Roby! Hai espresso meravigliosamente il "senso" di questo prossimo referendum con il tuo ultimo post in cui pubblichi il "cartello" stradale! E' una questione di scelta e rappresentarlo con un "bivio", da l'idea di come si possano comportare gli italiani davanti a scelte importanti! Mi comunichi che sei "fiducioso"... io, invece, temo!! 25 e spiccioli milioni di "elettori", necessari per raggiungere il quorum e rendere valido il referendum, non sono una passeggiata per nulla facile e il risultato, quello che auspichiamo noi tutti, non è per nulla scontato! Tra i miei "amici", pare vadano tutti a votare... ma non ne conosco 25 milioni!!!

    RispondiElimina
  6. @@@ PER UPUPA @@@

    Ciao Upupa! Scoprire quanti appelli sono pubblicati in rete, sul prossimo referendum, è un sollievo che mitiga il timore che non voglio rendere esplicito... 25 + spiccioli milioni di elettori, sono una cifra che mi terrorizza, se penso alle ultime affluenze alle urne! E' un quorum che se dovessimo raggiungere, sarebbe paragonabile ad una piccola rivoluzione! Se non prevarrà il senso civico, spero almeno nell'interesse di "portafoglio"! Se passa la privatizzazione dell'acqua, nessuno si sentirà impedito nel tassare anche l'aria che respiriamo! Sul "portafoglio" gli italiani sono sempre molto attenti... speriamo bene!!!

    RispondiElimina
  7. @@@ PER CORININA @@@

    Ciao Corinina! Credo che un po tutti ci siamo attivati, soprattutto nel nostro quotidiano, per sensibilizzare più persone possibili. Il problema è che raggiungere il quorum necessario per rendere validi i referendum è una cifra... impressionante se paragonata alle percentuali di affluenza alle urne, delle ultime elezioni o degli stessi referendum passati. Speriamo bene!!!

    RispondiElimina
  8. @@@ PER ERNEST @@@

    Ciao Ernest. Quando ho udito ciò che affermava quel "giovane" ignorante, sul Vajont, ho trattenuto a stento un conato di disgusto... seguito dalla rabbia di vedere che nessuno, nello studio di Annozero, dava dell'ignorante al "ragazzotto", ognuno preso a difendere la propria posizione!!

    RispondiElimina
  9. ciao Carlo, il mio essere "fiducioso" è un cauto ottimismo basato parzialmente sul risveglio degli italiani e molto di più dal tema importantissimo dello stop al Nucleare che farà sicuramente da traino agli altri Referendum. Anche se sono tanti 25 milioni di italiani che devono andare a votare , io penso che sono troppi anche gli altri 25 milioni che se ne fottono del futuro dei loro figli e nipoti. A presto - robi

    RispondiElimina
  10. Quattro SI, sono mesi che ci battiamo per questo referendum!
    Ce la faremo, me la sento!

    Una bella scala di SI (Si – Do# – Re# – Mi – Fa# – Sol# – La#) mi accompagnerà il 12 GIUGNO!

    Ciao Carlo, allunedì!

    RispondiElimina
  11. Ciao Carlito,
    siamo tutti pronti, e che il cielo ce la mandi buona e senza vento! :-)
    Buonanotte!
    Nadia

    RispondiElimina
  12. Ciao Carlo ;-))

    4 SI senza condizioni, propaganda dalle 9 del mattino alle 13.00 tra palestra e negozi, propaganda nel pomeriggio in associazione, propaganda via mail e...amico mio, è solo una questione di quorum, vediamo di fargli un quorum ... che più di così non si può.

    Se si supera il quorum ... la vinciamo facile, sono entusiasta e fiduciosa più di Paolo...su Cipralex...quella vignetta mi ha esaltata, il nostro amico è di una acutezza... ;-))

    Adoro la sintesi delle sue vignette ;-))

    Notte buona Carlo ;-))

    RispondiElimina
  13. @@@ PER PAOLO @@@

    Ciao Paolo... mi state contagiando con la vostra fiducia!! Provo a stemperare il mio pessimismo!

    RispondiElimina
  14. @@@ PER NADIA @@@

    Ciao Nadia! Leggendo nel tuo blog il post sui "referendum" ho scoperto che un "messaggio" come quello che stiamo diffondendo noi bloggers, ha trovato nella tua prosa un'espressione sublime!! Dici bene: proviamo a lasciarlo migliore questo mondo, per quando dovremo andarcene! 4 SI per cominciare e difendere noi e questo povero pianeta!

    Speri che "...il cielo ce la mandi buona e senza vento!..."??? Io, invece, spero che ci mandi una bella domenica di pioggia!! Così, chi ancora pensasse di andare al mare, come spera il B, dovrà rinunciare e recarsi al seggio!!!

    RispondiElimina
  15. @@@ PER CIPRALEX @@@

    Sacrosanta riflessione la tua!!!! Per come la vedo io, è criminale quel padre di famiglia che deciderà di non andare a votare... e non lottare per il mondo in cui dovranno vivere i propri figli!

    RispondiElimina
  16. @@@ PER TINA @@@

    Ciao Tina! Credo che in molti abbiamo tradotto in pratica il tuo recente "pancia a terra e dritti ai referendum"! Tra ufficio, amici e incontri casuali, è tutto un cercare di convincere! Sono tornato pure su Facebook per condividere e diffondere! Spero che tutto questo, raggiunga il risultato!

    RispondiElimina
  17. Adriano Maini08/06/11, 00:44

    E come non concordare con te?

    RispondiElimina
  18. Ciao Carlo e buona serata

    Questa mattina mi ha fatta sganasciare la fisioterapista in palestra.

    Mi ha detto che le sto cambiando la parte onirica delle sue notti, che ieri notte ha sognato che era al seggio e votava mentre io al suo fianco finivo di spiegare le ragioni del SI ;-))

    Mi ha detto che suo malgrado si sta trovando a raccontare di me e del perchè secondo lei è giusto votare 4 SI.

    Con lei fanno 5 ragazzi della palestra che andranno a votare ;-))

    Il quorum si avvicina ;-))

    Buona serata Carlo

    RispondiElimina
  19. Ciao Carlo,
    qui a Livorno oggi c'è un sole che spacca le pietre e la gente è tutta al mare, ma io sto facendo la danza della pioggia per domani! :-))))
    No, no, sono tranquilla perché i cittadini livornesi oltre che adorare il cacciucco, il mare e la torta di ceci, hanno un briciolo di intelligenza in più, per votare SI.
    Buon WE e speriamo di festeggiare tutti insieme lunedì!
    Un abbraccio anche a tutti i tuoi amici (che poi sono anche miei)
    Nadia

    RispondiElimina
  20. SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII


    :)
    :)
    :)
    :)
    :)
    :)
    :)
    :)
    :)

    :)
    :)

    RispondiElimina
  21. http://nadiaconsani.myblog.it/archive/2011/06/13/per-tutti-quelli-che-hanno-votato-come-me.html

    RispondiElimina
  22. Ma dove ti ha cacciato la vittoria dei sì ?
    Corinina

    RispondiElimina