10/10/11

Blu Blu, Blu e grigio

«...è ovunque. È intorno a noi. Anche adesso, nella stanza in cui siamo. È quello che vedi quando ti affacci alla finestra o quando accendi il televisore. L'avverti quando vai a lavoro, quando vai in chiesa, quando paghi le tasse. È il mondo che ti è stato messo davanti agli occhi per nasconderti la verità. » (Morpheus spiega a Neo cosa sia Matrix)

Stavo facendo una ricerchina su internet per confermare, dati alla mano, alcune "impressioni" personali. Zompettavo da un sito all'altro cercando di analizzare, confrontare, capire, confutare. Il caso ha voluto che capitassi sul sito del ministrello, ma si, quello che si occupa di pubblica amministrazione e innovazione. Quello che spaccia realtà virtuale, con cui nutre la massa italiota. Ho rimandato la mia ricerchina. In un prossimo post parlerò di telefax e delle riforme del ministrello.

Arrivo su questa pagina e ti leggo: "Dimezzate le auto blu". In questo nostro Paese accadono cose straordinarie ed io non me ne accorgo! Ma dov'ero? Forse mi ero distratto alla manifestazione del pubblico impiego dell'8 ottobre, fra tutti quei comunisti incazzati! Riprovevole.

Inizio a leggere che alla "..seconda attività di monitoraggio sul parco auto della Pubblica amministrazione.." promossa dal ministrello "...hanno risposto 5.095 enti, pari al 61,6% delle amministrazioni (8.277) che sono state contattate. I rispondenti rappresentano, in termini di dipendenti, l’85,6% degli addetti complessivi della Pubblica amministrazione ed il 68% delle auto immatricolate all’ACI..."

Già leggendo queste prime righe, mi si drizzano le antennine: ci sono numeri significativi e "nebbia" utile solamente a confondere! Numeri significativi: 3.182 Enti sul totale di quelli contattati se se sono fregati del censimento del ministrello. Significa che il 32% delle "auto di servizio" non ha risposto all'appello! Nebbia: buttare nel calderone dei numeri quell'85,6% di dipendenti in servizio nel 61,6% di Amministrazioni che hanno risposto serve solo a confondere. Mica tutti i dipendenti hanno una vettura di servizio a disposizione! La sostanza è che c'è un buon 32% di vetture in circolazione... che non ci dovrebbe stare. Ma sarà così, poi?

Intanto, giuro che non lo sapevo, scopro che non abbiamo semplici "auto blu" ma:
- auto blu blu di rappresentanza, utilizzate dalle alte cariche dello Stato, delle magistrature e delle Autorità indipendenti o assegnate agli organi di governo di regioni e amministrazioni locali e ai vertici istituzionali degli enti pubblici centrali e locali;
- auto blu utilizzate dalla dirigenza apicale;
- auto grigie a disposizione degli uffici, incluse le auto della polizia locale.

Poi, scopro che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto su "Utilizzo delle autovetture di servizio e di rappresentanza da parte delle pubbliche amministrazioni", firmato il 3 agosto dal cainano e dal ministrello. In concreto, nei Ministeri dovrebbero avere diritto alle auto "blu blu" solamente i ministri, i viceministri e i sottosegretari. Le auto "blu", invece, dovrebbero essere assegnate solo ai titolari di uffici di gabinetto, di dipartimento e del segretariato generale. Vanno a piedi i direttori generali, i capi degli uffici legislativi e i capi delle segreterie e degli uffici stampa.

Vengono elencate le "autorizzazioni" anche per Enti pubblici non economici, in pratica solamente il Presidente; per il personale delle Magistrature, dell'Avvocatura dello Stato, dei Corpi militari, delle Forze di Polizia e dei Vigili del Fuoco, invece, si prevede più o meno quanto stabilito per i Ministeri. Chi volesse, può approfondire! Quello che a me interessava erano i "Ministeri".

In sostanza, nel parcheggio del ministero dove sono impiegato, uno dei più importanti, oggi dovrei vedere più o meno una ventina (ad esagerare) di auto di servizio. Addirittura, dovrei avere la soddisfazione di vedere il mio "Capo" arrivare in ufficio trafelato, già stanco e incazzato perché ha preso i mezzi pubblici come tutti noi! In una città come Roma, già questo sarebbe titolo per meritare uno stipendio!

Invece, la realtà non è affatto cambiata ed anche l'ultimo dei funzionarietti della carriera dirigenziale, scorrazza con un'auto che non sarà blublu, blu e forse neanche grigia... ma comunque la pago io!! C'è qualche amico bloggers che lavorando in una Pubblica amministrazione mi può raccontare la sua "situazione"?

Comunque, ho capito perché non cambierà nulla per un bel pezzo. Il decredo del 3 agosto prevede che "i Ministri competenti individueranno, entro il 30 settembre 2011, gli incarichi equiparati e gli aventi diritto; i decreti adottati saranno inviati al Segretariato generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri che, verificatane d'intesa con il Dipartimento della Funzione pubblica la coerenza con il decreto principale, provvederà a sottoporli alla Corte dei conti per la registrazione."

Passerà qualche annetto e, intanto, loro manterranno intatti i privilegi di cui godono! Però, da subito, si sono fottuti il nostro stipendio, congelandolo fino al 2014 (al valore del 2009).

Un saluto dal Nabucodonosor.

24 commenti:

  1. queste sono le cose che fanno incazzare di più... uno spreco di risirse che dovrebbero essere eliminate immediatamente... a lavorare onorevole (poco) ci vai con la tua macchina e senza autista.

    RispondiElimina
  2. Come diceva il refrain: "Beato chi ci crede, noi no non ci crediamo".
    Una repubblichina fondata sulla tv non può che essere mendace e truffaldina.
    E direi: "Beota chi ci crede".
    E sono tanti i beoti della beozia: siamo la Beozia! E non da ieri!
    Ciao Carlo, buon lunedì ministeriale (il mio è parastatale).
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Ciao Carlo,
    il miniministro è imbarazzante, proclami a destra e a sinistra e poi?!? Niente di niente.
    Vogliamo parlare dell'ultima sua uscita... togliere i certificati antimafia!
    Forse è meglio che torni a fare l'ospite da Costanzo.
    un saluto

    RispondiElimina
  4. Direi che le tue ricerche, quelle che riguardano il mio poct precedente, sono state giuste :-)
    Ma veniamo a questa tua ricerca..... questi sprechi li paghiamo noi, come tutto, del resto. Non sarebbe male arrestare tutte quelle persone per appropriazione indebita e sperpero di denaro pubblico.
    Anzi, in esilio!!!! e tutti i loro beni requisiti, per cercare di ripristinare il maltolto.
    Uhm... che stia diventando fascista?
    Un salutone, caro Carlo :-)
    Imperf

    RispondiElimina
  5. Ciao Carle', una mia domanda semplice semplice: perchè non ne parli al tuo - per modo di dire - ministro o al sottosegretario, oppure al segretario di uno dei due, oppure alla o al segretario del primo segretario? Forse ti svelano il segreto di come si procede a parlare di numeri a capocchia.
    Non t'invidio e non ho mai invidiato i dipendenti pubblici anche se ho fatto per oltre 35 anni il dipendente privato ovvero lo schiavo.

    RispondiElimina
  6. ciao Carlo,
    è per questo che le manovre econoniche non basteranno mai a tirarci fuori da questa palude di disonestà, menefreghismo e prepotenza. Io penso che tutte queste nuove regole burocratiche siano solo uno spot per ottenere un minimo di credibilità dall'Europa, ma chi le ha scritte ed approvate sa già che non porteranno ai risultati ipotizzati. Per cui: condoni, pensioni ed altre vigliaccate nel nostro immediato futuro (naturalmente sempre sotto la guida di chi ci ha spudoratamente mentito e rassicurato sulle buone condizioni del nostro Paese).
    E la rabbia cresce. A presto. robi

    RispondiElimina
  7. Mi ha incuriosito il tuo pezzo sul ministrello. In un primo momento avevo capito menestrello,cioè poeta medievale,ma poi leggendo
    mi ha fatto più ridere la tua trovata che restare edificata.
    Non non tutto resta comunque come prima,mio caro,ma va peggiorando in modo notevole. Occhio soprattutto alle banche ,perchè con la scusa di combattere il riciclaggio e quant'altro,ti negano persino i soldi che sono tuoi.E se una bella mattina ,come m'aspetto, uscissero col dire che non hanno liquidità?
    Buon pomeriggio a te,Carlo.
    Corinina

    RispondiElimina
  8. @@@ PER ENIO @@@

    Ciao Enio. Mi dispiace disilluderti ma... non ci pensano proprio!! Semmai, andremo noi ed a piedi perché, a breve, i Comuni non avranno risorse sufficienti per far circolare i mezzi pubblici!!!

    RispondiElimina
  9. @@@ PER PAOLO @@@

    Ciao Paolo. Aggiungerei che, purtroppo, sono proprio i "beoti" ad avere la colpa maggiore in tutto quello che sta accadendo. Se non fossero tali, questa gente l'avrebbero defenestrata già da tempo!!

    RispondiElimina
  10. @@@ PER ERNEST @@@

    Ciao Ernest. Raccontare stronz...ate attraverso le TV generaliste è la cosa che gli viene meglio! Purtroppo però, hanno anche un folto pubblico che alle stronz... ate ci crede!!

    RispondiElimina
  11. @@@ PER IMPERF @@@

    Ciao Imperf. Fascista? No, credo solo che tu sia sano di mente!! Apposta ragioni così. Mandare questa gente a mendicare in qualche altro paese e requisire tutti i loro "beni" per sanare il disastro che stanno procurando al nostro Paese, è un sogno che faccio spesso!!

    RispondiElimina
  12. @@@ PER ALDO IL MONTICIANO @@@

    Ciao Aldo. Senza voler peccare di presunzione, lavorando da quasi 30 anni nel ministero in cui sono impiegato, so benissimo come fanno ad "inventarsi" i numeri. In questo blog, in passato, li ho spesso contestati, ad esempio quando si parlava di immigrazione e "loro" terrorizzavano la gente con "statistiche" inventate a tavolino!!

    RispondiElimina
  13. @@@ PER CIPRALEX @@@

    Ciao Robi. Non credo sia "fumo" negli occhi dell'Europa ma, più semplicemente, arroganza. Se si legge la "norma", si scopre dove sta il bluff!! Però, loro sanno benissimo che possono approvare qualsiasi manovra di macelleria sociale, come già hanno fatto, e... il Paese non si ribella! Semplice calcolo opportunistico, non c'è alcuna strategia!! Perché dovrebbero "sacrificare" i loro privilegi quando hanno un intero Paese a disposizione che si cala anche le mutande?

    RispondiElimina
  14. Allora siamo in tre a sognare la stessa cosa ;-))

    Ciao Carlo ;-))
    Mi sta sorgendo un dubbio, mica è opera sua la compilazione del censimento on line?

    Feltrinelli aveva visto lungo, l'unico modo per salvare l'Italia e gli Italiani, consisteva nel far saltare per aria i ripetitori televisi...poi mi dico...se noi, nel pieno dell'imbecillità teledipendente siamo riusciti così male...è proprio una questione di DNA deviato...

    Buona serata Carlo ;-))

    RispondiElimina
  15. Si stava meglio quando si stava peggio !!!

    RispondiElimina
  16. Ciao caro Carlo, penso che il ministrello, che anch'io all'inizio avevo letto come menestrello, non goda più di molte simpatie. Basta ricordare la bella trombata che si è preso al primo turno quando si è presentato come candidato sindaco per Venezia. E quando da altri ministri è stato qualificato come stupido o qualcosa del genere.

    Ma per berlusconi va bene, ha bisogno di circondarsi di mediocri e idioti per cercare di essere almeno a questi superiore.

    Ciao, buona settimana e grazie del commento
    Antonio.

    RispondiElimina
  17. Analisi spietata la tua: Ma perché in qualche trasmissione non gli buttano sotto il naso al miniministro solo alcuni dei dati che hai riportato?

    RispondiElimina
  18. costui è un ministro dell'inutilità, tante chiacchiere e fatti concreti pochi... mala tempora currunt!

    RispondiElimina
  19. @@@ PER ALBERTO @@@

    Ciao Alberto. Di quali trasmissioni parliamo? Di quelle del circuito mediaset? Manco ad ipotizzarlo! Sulla Rai? Hanno fatto tabula rasa di trasmissioni scomode come Annozero. La Gabanelli, con Report, parecchio tempo fa, ancor prima che il ministrello cominciasse a decantare la sua "riforma", fece una trasmissione sulla questione "auto blu". Quanti l'avranno vista?

    RispondiElimina
  20. Grande post, Carlo, bravo!
    Per quanto riguarda l'esperienza personale, io da semplice sbirro, visti i proclami di questo governo di *cendured* sulla sicurezza e menate del genere, ti posso dire che, nel nostro ufficio, un ufficio investigativo, di quelli che servono alla gente per sentirsi tutelata, lavoriamo in 25 persone con 4 Fiat Punto immatricolate nel 1996 (millenovecentonovantasette!!!), che sono le ultime superstiti di un parco auto che ne contava 10 fino a 4/5 anni fa... Via via che muoiono non ce le sostituiscono né ce le riparano, abbiamo due AR 164 (le uniche auto serie che avevamo) ferme perchè non ci sono bene circa 1500 euro (avete letto bene, millecinquecento) euro per ripararle. Bene, sommato tutto questo a quanto scritto da Carlo, qualcuno adesso mi può spiegare con quale faccia questi governanti si possono ancora presentare in giro senza vergognarsi? Si accettano risposte anche nel mio blog, grazie.

    Detto questo, grazie Carlo per il bel commento al mio raccontino, fa sempre piacere scoprire che qualcuno apprezza. :)
    A presto e continua così!

    RispondiElimina
  21. @@@ PER LUK @@@

    Ciao Luk. Almeno a me, purtroppo per te, non racconti nulla di nuovo! Conosco molto bene la "vostra" realtà da poter affermare che se quella riforma-barzelletta andasse veramente in porto nel "vostro" Ministero, si libererebbero tante di quelle risorse, rappresentate da mezzi e uomini, da poter soddisfare le carenze che tu denunci in gran parte dei commissariati di tutto il Paese!! Se, poi, sempre da quel Ministero facessero uscire la gran quantità di poliziotti che pur prendendo lo stesso stipendio di quelli che stanno in "prima linea", lavorano mezza giornata in un ufficio come archivisti o dattilografi, allora avremmo completamente risolto i problemi di organico dei commissariati di tutto il Paese. Se, infine, ritornassero a fare i "compiti d'istituto" anche coloro che sono in ufficietti di altre Istituzioni pubbliche, non si sa bene a quale titolo, avremmo finalmente una polizia efficiente, "presente sul territorio e vicina ai cittadini", come piace ripetere il vostro Capo!!!

    Provo a rispondere anche alla tua domanda, con un'altra domanda: scusa Luk... ma perché hanno una faccia?

    RispondiElimina
  22. Beh.... credo che in ogni persona sia presente un lato fascista, anche in Tina, ne sono certo (mò me corca!!!) :-DDDD
    Il senso del "vecio" è diverso, è anzianità diversa da quella anagrafica.
    Rrroba molto pesante, ricordo che erano di circa 6 ton. per 50 kg di proiettile.... bei tempi!!!! Mi divertivo a sparare, sai? La prima volta ero come puntatore e mi sdraiavo sulle code, a mezzo metro da me passava un metro e mezzo di rinculo. Adrenalina a 1000.
    Vabbè, meglio tornare in questa triste realtà per cercare di concludere qualcosa di buono.
    Buon fine settimana, caro Carlo :-)
    Imperf

    RispondiElimina
  23. Buon fine settimana a te per un sereno w.e.
    Meglio non parlare d'altro specie dopo la figuraaccia di ieri.
    Corinina

    RispondiElimina
  24. ..... meno male che resiste l' Annunziata . Buon fine di domenica e buonissimo inizio di prossima settimana ! ( Compatibilmente con .... ) wally

    RispondiElimina

Non fare commenti come "Anonimo". Vai su Nome/URL ed inserisci il tuo nickname nel campo "nome". Se non hai un blog/sito lascia vuoto il campo URL.