31/01/19

Belli & Buoni

Fanno bene alla salute e, confesso l'ignoranza, non lo sapevo! Tipico della stagione fredda, sono ricchi di minerali e vitamine, in particolare vitamina C. Hanno proprietà antiossidanti e antinfiammatorie; riducono i valori della glicemia e quindi fanno bene ai diabetici; sono un rimedio naturale contro il raffreddore; aiutano a regolare il battito cardiaco e a tenere sotto controllo la pressione arteriosa; stimolano il funzionamento della tiroide e sono utili per chi soffre di colite ulcerosa. E poi sono buoni!

Se poi hai la fortuna che li coltivi in un piccolo orto, usando concime da compostaggio e senza prodotti chimici, oltre ad essere sicuro di ciò che mangi hai anche la soddisfazione di raccogliere il frutto del tuo lavoro: due classici cavolfiori e due cavoli tipo "romanesco". I primi di un discreto prossimo raccolto.





Una volta lessati, io li consumo freddi conditi con sale, olio e aglio tritato finemente oppure ripassati in padella con aglio, olio e una spolverata di peperoncino.

Ma sono disposto anche a provare nuove ricette, se suggerite! Poi, ovviamente, vi farò sapere.

8 commenti:

  1. Buoni!in questa stagione c'è tanta verdura buona!

    RispondiElimina
  2. Anche a me piacciono molto. Io li cucino gratinati al forno. Con pane pesto e tritato di nocciole e mandorle. (sono vegana, ma non dirlo a nessuno perchè una tizia mi ha detto che anche Hitler era vegano e non vorrei essere confusa con lui) ;-) uahuahuah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente da provare, grazie per il suggerimento. Ricorda alla tizia che Hitler sarà stato forse vegano ma sicuramente era un folle! Ho sbirciato nei tuoi blog e non credo che tu sia affetta da tale patologia. Anzi!!!

      Elimina
  3. Iltimamente sono un po' in fissa con pasta e "caul'a ssciore"; mi viene voglia dal nulla, pure a merenda...ma poi aspetto!

    Facile facile: fai soffriggere l'aglio, aggiungi i cavolfiori tagliati a pezzetti, fai stufare aggiungendo acqua.
    Quando sono cotti aggiungi un po' d'acqua e "ci cali dentro la pasta".
    La pasta si cuoce, l'acqua si riduce es è pronto.
    Ah, pepe.
    Macinato fresco se possibike.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche questa versione con la pasta mi intriga! Grazie!!

      Elimina
  4. ahahahah prima che la neve te li geli sarebbe male nun provà la mia ricetta,
    èh sì, da ragazzo scrivevo pure di culinaria

    RispondiElimina
  5. Quando i cavolfiori o i broccoletti si fanno lessi bisogna cuocerli senza coperchio perché lo zolfo in essi contenuto li farebbe diventare di un brutto colore scuro.

    RispondiElimina
  6. mamma mia io li associo all’odore che ogni tanto sentivo per le scale quando ero piccolo, li faceva spesso una mia vicina e non sopportavo l’odore. Si sentiva in tutto il palazzo tanto che ormai io li avevo associati proprio al cavolo

    RispondiElimina

Non fare commenti come "Anonimo". Vai su Nome/URL ed inserisci il tuo nickname nel campo "nome". Se non hai un blog/sito lascia vuoto il campo URL.