26/10/17

Annunciazione

E' con vero rammarico che annuncio la chiusura del blog del nostro giovane ed illuminato ex premier Matteo, da me umilmente recensito in questo post di gennaio. Ciò che lo stesso (o chi per lui) pubblicava, autentiche minchiate renziane, era una vera miniera di divertimento, utile per trascorrere del tempo in modo spassoso, soprattutto se si era affranti da qualche problema o assaliti da depressione.

Purtroppo i soliti "gufi", approfittando della possibilità di inserire dei commenti, riempivano quello spazio di impietose critiche sul suo straordinario operato di statista e riformista, di inviti ad andare a lavorare pure lui, così da rendersi conto che porcata di riforma fosse il suo Jobs Act, mentre i più sensibili si limitavano a definirlo un cialtrone imbolsito.

Per la nostra gioia, tuttavia, ha aperto un sito web di cui fornisco l'indirizzo con questo link. Tranquilli perché come il blog, non contiene nulla di rosso, neanche vagamente o per errore. Il rosso, eccita! Piuttosto domina l'azzurro ed il bianco, ovunque. Colori che richiamano alla memoria la vecchia, cara e indimenticata democrazia cristiana o la più recente e giovane creatura berlusconiana chiamata forza italia. Colori che rilassano!

I contenuti del sito sono sempre gli stessi, però non si possono lasciare commenti. Quindi possiamo leggere tante belle storielle fatte di promesse, proponimenti, proposte, programmi, progressi, prospetti, progetti, idee, intenzioni, intenti e sinonimi continuando.... senza però dover leggere anche le fastidiose critiche dei soliti "gufi".

Da non perdere le cronache, corredate da foto, del viaggio in treno per l'Italia, dove però non si racconta che ad ogni stazione in cui arriva l'illuminato, dietro ai soliti renziani sorridenti e pronti al selfie con lo stesso, c'è anche tanta gente incazzata (i soliti gufi) che lo fischia e gli dedica sonore pernacchie! Più rilassante, non credete?

Un ultimo suggerimento: assolutamente da non perdere la pagina "Chi sono", per leggere la frase che fa da incipit alla stessa.

Poi, dopo averla letta e se non si è renziani, riflettere! Se invece si è renziani... va beh, ce ne faremo una ragione!

10 commenti:

  1. Non so se ce la faccio, però ci provo.
    E poi magari ti dico.
    Ma solo la prima frase leggerò, solo la prima.
    (E credo proprio che mi basterà)

    Ah, buona giornata ;-)

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Così sparisce anche chi lo critica!

      Elimina
  3. Sinceramente il suo blog non mi aveva appassionato.

    RispondiElimina
  4. Lo leggerò nella notte di Halloween :)

    RispondiElimina
  5. Ciao Carlo.Sono d'accordo per il cialtrone imbolsito,peccato che il Nostro abbia chiuso il suo blog,per molti offenderlo era uno sfogo terapeutico,io mi accontento di detestarlo.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
  6. Per non provare quello stesso fastidio nervoso che mi provocava l'indagato per le stragi degli anni 90 (tuttora in attesa di essere ripulito dalla Corte Europea per riproporsi come zombie politico), non ho mai visionato il blog del suo degno successore. Per il momento devo subire il fastidio della sua camminata e della sua voce da capoclasse in TV, ma quando verrà rieletto dal popolo degli 80 euro, penso che riattiverò un pò della mia ironica rabbia.
    Ciao Carlè, mi sono temporaneamente spostato a fare il cretino su Twitter.

    RispondiElimina
  7. caro Carlo, chiunque avrebbe capito la situazione creatasi in Italia a causa degli sbarchi incontrollati senza poter rimandare indietro i clandestini.Questi che arrivano, ospitati e nutriti quando in Italia c'è un popolo che fa la fame.Tutto questo più le cazzate che ha fatto hanno portato il PD quasi all'estinzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Enio, ti sei dimenticato di citare gli alberghi extra lusso in cui li ospitiamo!!!

      Elimina